Spettabile

la presente per segnalare alcune importanti novità relative all'incoming degli studenti internazionali.

In attesa dell'auspicata concretizzazione (prevista per il mese di giugno) relativo al passaporto sanitario c.d. "Green Pass" che esonererà -in presenza delle condizioni previste- gli studenti provenienti da nazione extra Unione Europea dall'obbligo della quarantena (a oggi motivo dissuasore soprattutto per le esperienze di studio c.d. di breve periodo), informiamo di alcune importanti novità contenute nelle due ordinanze del Ministro della Salute del 14 maggio:
.
  • sono stati rafforzati i voli c.d. Covid Free con l'estensione della sperimentazione agli aeroporti di Venezia e Napoli che si aggiungono agli aeroporti di Milano e Roma. Sono inoltre state ampliate le tratte autorizzative con la previsione di voli dal Canada, Giappone, Emirati Arabi e Stati Uniti.

  • dagli Stati Uniti, unica nazione che da qualche mese già prevede i voli Covid Free verso l'Italia, sono aumentati gli aeroporti che prevedono tale possibilità. Rimandiamo al link dell'Ambasciata per gli aggiornamenti.

  • sono state prorogate le misure restrittive dal Brasile fino al 30 luglio 2021.

  • per gli ingressi dall'India (nazione dalla quale provengono numerosi studenti) è ancora in essere l'ordinanza del 6 maggio che ha esteso fino al 30 maggio l'ordinanza che sancisce il divieto di ingresso da India, Sri Lanka e Bangladesh fatta eccezione per i cittadini italiani.

  • sono esonerati dalla mini quarantena di 5 giorni coloro i quali provengono dai Paesi dell'Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele se in possesso di tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Apprendiamo dagli organi di stampa -non essendovi in tal senso alcun riferimento nell'ordinanza- che il tampone dovebbe essere effettuato anche da chi ha fatto un vaccino.

Consigliamo sempre di monitorare per i particolari e gli aggiornamenti i siti del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero della Salute.