Banner 2010


 
Spett.le
         
     
      È indubbio che anche il sistema Study Abroad stia vivendo un momento durissimo con una ripartenza che presenta numerose incognite.  
 
In tale contesto, due sono le principali linee di azione oggetto dell'attuale impegno di Eduitalia:
 
1) Richiesta di misure urgenti per la salvaguardia del settore Study Abroad Italiano.
 
A oggi, la fase attuale è caratterizzata dalla necessità strutturale di evitare il crollo del nostro settore, il fallimento di parte degli Istituti associati e di salvaguardare i posti di lavoro.
 
In tal senso Eduitalia -in collaborazione con Asils, Ailsi e Federlingue- ha condiviso un piano congiunto con il quale presentare al Governo una serie di:
 
MISURE URGENTI IN TERMINI DI FISCALITA', LIQUIDITA,' AMMORTIZZATORI SOCIALI  E RIAPERTURA. 
 
Per  visionare il comunicato congiunto e quindi il piano di azione contenente le misure urgenti, cliccare qui.
 
2) Accoglienza degli studenti stranieri.
 
     In parallelo con il sopracitato piano di azione, Eduitalia continua a progettare la futura  accoglienza dei flussi degli studenti stranieri in Italia.
 
Gli scenari sui quali Eduitalia è maggiormente impegnata, in relazione all'incomig internazionale,  sono quelli delineati nell' ultima newsletter dal titolo "Study Abroad verso un futuro di programmare" . 
Per chi volesse visionare nuovamente gli scenari indicati nella ultima newsletter cliccare qui.    
 
In relazione alla domanda che ci pongono diversi Istituti associati su come e quando sarà possibile far rientrare in Italia gli studenti stranieri la situazione a oggi è incerta.  
In tal senso vi sono una serie di incognite quali l'evoluzione nei paesi della pandemia, le decisioni dei governi nazionali circa l'outgoing dei propri cittadini, le decisioni del governo italiano circa la riapertura dei confini, la ripresa del traffico aereo, la data certa di riapertura delle Scuole/Accademie/Università italiane. 
Dovere di tutti (per maggiori dettagli su questo argoomento rinviamo alla newsletter di cui sopra) sarà dover dare garanzie sia in termini di sicurezza delle sedi che in termini di assistenza sanitaria. 
Sarà inoltre dovere di Eduitalia supportare gli Istituti Associati, anche attraverso il dialogo con i Consolati di provenienza degli studenti, per ulteriori dettagli legati alla libertà di movimento trasnazionale e alle pratiche burocratiche da adempiere. 
 
 
 
 
 
Edu nuovo logo

Associazione EDUITALIA 
C.F. 9415297 048 2 
Viale Spartaco Lavagnini, 70-72  -  50129 Firenze
Tel. +39 055 210460 -  Fax +39 055 3909809 
 info@eduitalia.org - www.eduitalia.org