Banner 2010


 
Spett.le
         
 
 
      Eduitalia segnala che, ieri 11 giugno, è stata pubblicata un' importante Raccomandazione della Commissione Europea che prevede che, dal 1° luglio, dovrebbe essere consentito l'ingresso in area Schengen ai cittadini provenienti da una serie di nazioni che saranno individuate in base a dei principi e criteri oggettivi tra cui in primis la situazione sanitaria e la capacità di applicare misure di contenimento durante il viaggio verso l'Ue (1).  
 
In tal senso IL SOLE 24 ORE in suo articolo dal titolo "Ue: da luglio prime riaperture dei confini esterni. In arrivo una lista di Paesi: dubbi su Usa e Brasile"  conferma il contenuto di tale raccomandazione e indica come vi potrebbero essere nazioni (quali Brasile e Stati Uniti, nazioni di notorio interesse per il settore Study Abroad italiano) i cui cittadini potrebbero avere delle restrizioni in entrata vista la situazione pandemica in atto.
 
La potenziale buona notizia per il settore Study Abroad è che, per i Paesi extra-Schengen verso i quali la restrizione rimarrà in vigore, la Commissione Europea propone di ampliare le categorie dei viaggiatori autorizzati a entrare lo stesso includendo gli studenti internazionali.  
 
E' una potenziale buona notizia in quanto la "Raccomandazione" nell'ordinamento europeo è una fonte di diritto priva di efficacia vincolante e diretta agli Stati membri che, ora, dovranno prendere decisioni coordinate su chi lasciar entrare e da dove, dato che i visti per l'area Schengen consentono viaggi in 26 Paesi.  
Qualora gli Stati membri dovessero confermare tale Raccomandazione, vi sarebbero effetti importanti per il settore Study Abroad in quanto potrebbe essere autorizzato a entrare in area Schengen uno studente, pur se proveniente da una nazione nella quale il focolaio Corona Virus sarà ritenuto ancora allarmante ed esclusa dalla lista dei Paesi autorizzati.
 
Eduitalia chiederà ufficialmente al Sottosegretario con delega all'Internazionalizzazione del Sistema Paese Manlio Di Stefano (che ringraziamo per avere fatto pervenire a Eduitalia un messaggio in relazione al noto recente appello di Eduitalia al Ministero degli Affari Esteri) che l'Italia possa, nelle sedi idonee, confermare quanto affermato dalla Commissione Europea che, fino a vaccino salva tutti, potrebbe essere di vitale importanza per la sopravvivenza del settore Study Abroad.  
 
(1) Per leggere la Raccomandazione della Commissione Europea cliccare qui.
A pagina 8 potrete leggere: The specific categories of travellers with an essential function or need should be extended to include also:third-country nationals travelling for the purpose of study.
 
  
 
  
  
Edu nuovo logo

Associazione EDUITALIA 
C.F. 9415297 048 2 
Viale Spartaco Lavagnini, 70-72  -  50129 Firenze
Tel. +39 055 210460 -  Fax +39 055 3909809 
 info@eduitalia.org - www.eduitalia.org